Concorso Inps 2018 scadenza, requisiti Gazzetta ufficiale: le ultimissime novità

→ Condividi questo articolo:

Concorso Inps 2018 scadenza, requisiti Gazzetta ufficiale: le ultimissime novità

Quali sono le ultime novità per partecipare al concorso Inps 2018? L’ultimo bando indetto dall’Istituto di Previdenza Sociale Italia aggiornate al mese di febbraio 2018 parlano di un’ingente richiesta di iscrizioni da parte dei neolaureati e laureati italiani in cerca di un posto di lavoro a tempo indeterminato. Sono infatti state oltre 22mila le richieste di partecipazione al concorso Inps 2018 con una media di candidati che si attesta intorno ai 33 anni di età.

Stai cercando un impiego? Segui le nostre news, CLICCA QUI

pensione

L’Inps ha inoltre fatto sapere che sono migliaia le certificazioni e i titoli post laurea validi per un punteggio aggiuntivo, circa il 41% riguardano una certificazione di inglese di livello C1 o superiore. Ma quali sono le materie da studiare, i requisiti e i titoli validi per partecipare al concorso lanciato dall’Istituto di Previdenza Sociale? Vediamo i dettagli del bando qui sotto:

LEGGI ANCHE: Ultimissime scelta scuole, aggiornamenti personale ATA III fascia 

Concorso Inps 2018 scadenza, requisiti Gazzetta ufficiale: le ultimissime novità

Posti disponibili concorso Inps 2018

Stando alle parole rilasciati dal presidente dell’Istituto di Previdenza, Tito Boeri, il concorso Inps 2018 assumerà in totale 350 persone fino ad arrivare a 730 laureati, per un totale di 1080Noi pensiamo che sia un modo per dare un messaggio importante al paese in cui c’è una disoccupazione intellettuale così ampia.”



Concorso Inps 2018 scadenza, requisiti Gazzetta ufficiale: le ultimissime novità

Requisiti Inps 2018

Il concorso Inps 2018 è rivolto a chi possiede i seguenti requisiti:

  •  Laurea magistrale in economia o, laurea magistrale in ingegneria gestionale oppure laurea in legge
  •  Certificato B2 per la lingua inglese

Concorso Inps 2018 scadenza, requisiti Gazzetta ufficiale: le ultimissime novità

Punti e valutazione Inps 2018

I requisiti sopra elencati vengono possono essere valutati differentemente in base al tipo di punteggio raggiunto con l’esame finale di laurea. Di seguito, ecco come vengono raggiunti i punteggi massimi e in che modo avviene la valutazione per il Concorso Inps 2018:

  • 12 punti per una votazione finale di 110 e lode per la laurea vecchio ordinamento/specialistica/magistrale;
  • 8 punti per una votazione finale di 106 a 110 e lode per la laurea vecchio ordinamento/specialistica/magistrale;
  • 4 punti per una votazione finale di 101 a 105 e lode per la laurea vecchio ordinamento/specialistica/magistrale.

Per la somma finale di valutazione del punteggio si aggiungono anche i master e i dottorati (8 punti):

  • 8 punti per uno o più dottorati sulle materie previste dal bando;
  • 4 punti per uno o più master di II livello sulle materie previste dal bando.

Vanno aggiunti inoltre i seguenti punteggi (con valutazione massima di 10 punti):

  •  5 punti per inglese livello C1 o superiore;
  • 4 punti per una o più lauree nelle materie previste dal bando;
  • 1 punti per il possesso di certificazione di conoscenza informatica a livello base.

Concorso Inps 2018 scadenza, requisiti Gazzetta ufficiale: le ultimissime novità

Stipendio concorso Inps 2018

I candidati scelti per i 365 posti disponibili per lavorare per l’Istituto Nazionale della Previdenziale Sociale verranno assunti con il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) con profilo C1. Lo stipendio di un funzionario INPS ammonta a 21mila euro lordi con l’aggiunta di una tredicesima mensilità.

Tito Boeri, presidente dell’Inps, in un suo intervento recente ha inoltre fatto sapere che lo stipendio dei nuovi assunti Inps 2018 sarà pari a 1.800 euro netti (2.415 euro lordi al mese).


Concorso Inps 2018 scadenza, requisiti Gazzetta ufficiale: le ultimissime novità

Prove concorso Inps 2018

Quali sono le prove del Concorso Inps 2018? In cosa consistono? Ecco nel dettaglio tutti i particolari sullo svolgimento delle prove scritte e orali:

Prima prova: “La prima prova scritta sarà oggettivo-attitudinale e consisterà in una serie di quesiti a risposta multipla di carattere psicoattitudinale, logica, competenze linguistiche ed informatiche, cultura generale.
Seconda prova: si tratta di una prova tecnico-professionale è costituita da una serie di quesiti a risposta multipla sulle seguenti materie:

a) bilancio, pianificazione, programmazione e controllo;
b) contabilità pubblica, organizzazione e gestione aziendale;
c) diritto amministrativo e costituzionale;
d) diritto civile;
e) diritto del lavoro e legislazione sociale;
f) diritto penale;
g) elementi di analisi economica;
h) elementi di statistica e matematica attuariale;
i) scienza delle finanze e economia del lavoro.



Terza prova“La prova orale verte sulle materie oggetto delle prove scritte e sarà valutata in trentesimi (punteggio minimo dell’orale: 21/30). La graduatoria finale sarà formata sulla base del punteggio complessivo ottenuto da ciascun candidato , costituito dalla somma tra la media dei voti riportati nelle due prove scritte, il punteggio dei titoli e il voto riportato nella prova orale fino ad un massimo di 90.

LEGGI ANCHE: Ikea Italia lavora con noi febbraio 2018: assunzioni e offerte di lavoro

© 2018, Giorgia Basile. All rights reserved.

Tags: , , ,

0 Comments

Leave a Comment

I più letti

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK!

ULTIME NEWS

dicembre: 2018
L M M G V S D
« Feb    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
error: © Labor News

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
e rimani aggiornato su...

 

- offerte di lavoro
- pensioni
- concorsi
- novità sul mondo del lavoro

 

INSERISCI LA TUA E-MAIL QUI SOTTO

 

ISCRITTO!