Pensioni oggi, ultime news 22 novembre 2017: approvate manovre lavori usuranti e  Ape Social

→ Condividi questo articolo:

Pensioni oggi, ultime news 22 novembre 2017: approvate manovre lavori usuranti e Ape Social, Gentiloni tira dritto

Al tavolo con il presidente del Consiglio Gentiloni , la leader della Cgil non ci sta. Dopo il confronto a Palazzo Chigi, Susanna Camusso si dichiara pronta a dichiarare uno sciopero generale: “ giovani e le donne sono scomparsi dal confronto”, ha fatto sapere durante un’intervista la sindacalista che ha poi dichiarato ci sarà una “mobilitazione il 2 dicembre”.

Nonostante le incongruente evidenziate dalla Camusso, il Governo continua dritto per la sua strada. Il via libera della Cisl e della Uil arriva dopo la premessa fatta nella mattina di ieri 20 novembre 2017 da Paolo Gentiloni: “Più sostegno il pacchetto avrà dalle forze sindacali più sarà forte nel trovare spazio compiuto nella legge di Bilancio”.

LEGGI ANCHE: Visualizza tutte le nostre offerte di lavoro, CLICCA QUI!



Pensioni oggi, ultime news 22 novembre 2017: 300 milioni, Matteo Renzi approva le scelte di Gentiloni

Le misure previste nel documento di tre pagine presentate sabato scorso dal Ministero del Lavoro e dell’Economia, dedicheranno 300 milioni di euro per lavori usuranti e Ape Social. Ma l’obiettivo della Cigl, come per molti lavoratori italiani, era abbattere la Legge Fornero del 2011.
Le decisioni prese dal Governo vengono appoggiate dal Partito Democratico, in particolare da Matteo Renzi che si ritiene soddisfatto e continua a sostenere lo sforzo di Palazzo Chigi.

Pensioni oggi, ultime news 22 novembre 2017: Annamaria Furlan, “abbiamo fatto il sindacato al 100 per cento”

Le critiche che arrivano dalla Cigl non smuovono nemmeno la leader, Annamaria Furlan che, intervistata dal Messaggero, difende le posizioni prese dai sindacati Cisl e Uil: “Noi abbiamo fatto il sindacato al 100 per cento, dire no a un risultato importante vuoi dire non fare il sindacato e rischiare l’irrilevanza”, la sindacalista continua poi dicendo che “l’intesa è coerente con il lavoro fatto in questo anno. Nel 2016 erano arrivati l’Ape sociale, il cumulo gratuito e la quattordicesima per i pensionati. Andando avanti nel confronto abbiamo ottenuto per 15 categorie l’esenzione dallo scatto di cinque mesi sia ai fini della vecchiaia che della pensione anticipata, la commissione che dovrà valutare il tema della speranza di vita in riferimento ai singoli mestieri, e quindi poi allargare l’area di esenzione, l’adesione dei lavoratori della Pubblica amministrazione alla previdenza integrativa attraverso il silenzio-assenso e l’equiparazione fiscale, il nuovo meccanismo di calcolo della speranza di vita e il Fondo per prolungare l’Ape sociale al 2019. I lavoratori e le lavoratrici al riparo dallo scatto sono 25-30 mila, mi pare davvero un buon risultato”.

LEGGI ANCHE: Pensioni oggi, ultime news 21 novembre 2017, novità Ape Social donne lavoratrici e usuranti, ok da Cisl e Uil

© 2017, Giorgia Basile. All rights reserved.

Tags: , , ,

0 Comments

Leave a Comment

I più letti

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK!

Facebook Pagelike Widget

ULTIME NEWS

Marzo: 2019
L M M G V S D
« Feb    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
error: © Labor News

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
e rimani aggiornato su...

 

- offerte di lavoro
- pensioni
- concorsi
- novità sul mondo del lavoro

 

INSERISCI LA TUA E-MAIL QUI SOTTO

 

ISCRITTO!