Pensioni oggi ultime novità 29 gennaio 2018: Legge Fornero, Matteo Renzi propaganda a “piccoli passi”

→ Condividi questo articolo:

Pensioni oggi ultime novità 29 gennaio 2018: Legge Fornero, Matteo Renzi propaganda a “piccoli passi”

Il Pd sceglie di andarci cauto

Sceglie di andare avanti con una “politica dei piccoli passi”  il PD di Matteo Renzi. In vista delle elezioni politiche del prossimo 4 marzo 2018, il Partito Democratico non fa promesse fuori programma precedentemente approvato a Palazzo Chigi. In poche parole lo sforzo fatto nel 2011 con il Governo Monti e la Legge Fornero sulle pensioni dovrà essere portata avanti anche nei prossimi anni. “La quattordicesima l’abbiamo data ma si può alzare“.

Vuoi rimanere aggiornato sull’argomento ‘Pensioni’? Esplora la nostra sezione dedicata, LEGGI QUI!

Pensioni oggi ultime novità 29 gennaio 2018: Legge Fornero, Matteo Renzi propaganda a “piccoli passi”

Renzi non dà la certezza di rivedere quello che è stato fatto in passato per le pensioni degli italiani ma di aggiustare più in là la platea dei beneficiari. L’ex premier ha espresso inoltre la volontà di intervenire sul canone Rai ma senza promesse. L’opposizione rappresentata da Matteo Salvini viene invece dissuasa da una recente intervista realizzata da Fanpage all’ex Ministro, Elsa Fornero.



Pensioni oggi ultime novità 29 gennaio 2018: Legge Fornero, Matteo Renzi propaganda a “piccoli passi”

I programmi dell’opposizione “sono offensivi e irrispettosi”

Alla domanda su una possibile abolizione della Legge Fornero, la politica risponde così:
Io penso che queste proposte da un lato siano molto ingannevoli e quasi offensive e irrispettose dei sacrifici che gli italiani hanno finora, soprattutto nei confronti di quelle persone che hanno subito gli aumenti dell’età pensionabile e la riduzione delle pensioni per effetto della riduzione dell’indicizzazione – e non per fisime di qualcuno, ma per evidenti necessità. Dall’altro lato trovo che ci sia poco rispetto per le riforme e per chi le ha realizzate. Questo tipo di riforme sono state richieste per anni e tutti i partiti politici erano concordi nel sostenere la necessità di una riforma del sistema pensionistico. Qualcosa in passato è stato fatto, ma queste riforme sono state implementate con una lentezza esasperante e per di più spesso nemmeno sono state spiegate ai cittadini. La riforma Sacconi, per esempio, io l’ho considerata una buona riforma, tanto che non l’ho azzerata ma semplicemente modificata. Però se lo ricorda come venne introdotta? Tra le pieghe di un provvedimento che nulla c’entrava con la questione, nella speranza che i cittadini non se ne accorgessero. La politica ha votato a maggioranza le nostre riforme, ma poi non ha saputo – o voluto – spiegarle ai cittadini, preferendo in molti casi disconoscerle.

LEGGI ANCHE: Pensioni oggi ultime novità 25 gennaio 2018: Legge Fornero, parla Annamaria Furlan

© 2018, Igor Cerrutti. All rights reserved.

Tags: , , ,

0 Comments

Leave a Comment

I più letti

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK!

Facebook Pagelike Widget

ULTIME NEWS

Marzo: 2019
L M M G V S D
« Feb    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
error: © Labor News

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
e rimani aggiornato su...

 

- offerte di lavoro
- pensioni
- concorsi
- novità sul mondo del lavoro

 

INSERISCI LA TUA E-MAIL QUI SOTTO

 

ISCRITTO!