Pensioni oggi, ultimissime 13 novembre 2017: Ape Social, giovani e lavori gravosi sul tavolo del Governo Gentiloni

→ Condividi questo articolo:

Pensioni oggi, ultimissime 13 novembre 2017: Ape Social, giovani e lavori gravosi sul tavolo del Governo Gentiloni

Si è svolto stamattina l’incontro tecnico da leader sindacali e il Governo Gentiloni, secondo quanto riportato dall’Ansa: l’esecutivo avrebbe mediato la proposta di fissare “il requisito contributivo per mantenere l’età di vecchiaia a 66 anni e sette mesi per 15 attività gravose (evitando quindi il passaggio a 67 anni) a 30 anni”.

> Vuoi rimanere aggiornato sul tema PENSIONI? LEGGI QUI

Le principali preoccupazioni del Governo ruotavano attorno ai requisiti per l’Ape, fermo a 36 anni di contributi. Per quanto riguarda invece i cosiddetti lavori gravosi, il blocco dell’età pensionabile è lecito solo quando l’impiego è stato svolto almeno in 7 anni negli ultimi 10 prima dell’accesso alla pensione.

Secondo fonti vicine a Palazzo Chigi, la manovra prevista per il 2019 riguarderà dunque una proroga dell’Ape Social e il possibile allargamento delle categorie dei lavori usuranti previste con l’aggiunta degli agricoli, dei marittimi pescatori e siderurgici. Tra le priorità ci potrebbe inoltre essere un’apertura legata alle pensioni future, quelle relative alla fascia più giovane della popolazione e l’equiparazione tra pubblico e privato della fiscalità per la previdenza integrativa.

Pensioni oggi, ultimissime 13 novembre 2017: ultimi aggiornamenti, il ricalcolo del 2021

Il Governo starebbe vagliando le proposte messe sul tavolo dalle organizzazioni sindacali Cigl, Cisl e Uil. Allo stato attuale delle cose sono 15 le categorie di lavori gravosi esenti dall’innalzamento dell’età pensionabile e in grado di poter accedere all’Ape Social. L’anticipo pensionistico potrebbe essere prorogato fino al 2019. Le categorie ‘privilegiate’ sono costituite dagli operai dell’industria estrattiva, conduttori di gru, macchine di perforazione, facchini, macchinisti ferroviari, camionisti, professori di scuola pre-primaria,  conciatori, addetti alla pulizia, ostetriche ospedaliere e assistenti per non autosufficienti; durante l’incontro della scorsa settimana con i leader sindacali, sono stati aggiunti anche gli agricoltori, i siderurgici di secondo fuoco, i marittimi e i pescatori.

Fonti vicine a Cigl, Cisl e Uil parlano inoltre di un ulteriore adeguamento nel calcolare, dal 2021, l’aspettativa di vita come “media del biennio da confrontare con quella del biennio precedente che dunque potrà tenere conto anche dell’eventualità di un calo nelle aspettative di vita anche se in questo caso il nuovo adeguamento all’età pensionabile si scaricherebbe sul biennio successivo, cioè quattro anni dopo la rilevazione”.

LEGGI ANCHE: Pensioni oggi, ultimissime 10 novembre 2017 – 63 anni in pensione? Solo a queste condizioni

© 2017, Igor Cerrutti. All rights reserved.

Tags: , , ,

0 Comments

Leave a Comment

I più letti

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK!

ULTIME NEWS

dicembre: 2018
L M M G V S D
« Feb    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
error: © Labor News

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
e rimani aggiornato su...

 

- offerte di lavoro
- pensioni
- concorsi
- novità sul mondo del lavoro

 

INSERISCI LA TUA E-MAIL QUI SOTTO

 

ISCRITTO!