Pensioni oggi, ultimissime 3 novembre 2018: ritocchi su lavori usuranti e sistema previdenziale 2018

→ Condividi questo articolo:

Pensioni oggi, ultimissime 3 novembre 2018: Le 11 categorie di lavori usuranti saranno esentati dal rigido protocollo previsto dalla Legge Fornero 2011? L’incontro di ieri tra Governo Gentiloni e sindacati ha portato a un nuovo confronto, fissato per il prossimo 13 novembre. Lo scontro tra i leader di Cisl, Cigl e Uil e Ministero del Lavoro riguarda ancora l’innalzamento dell’età pensionabile fissato a 67 anni nel 2019.

> Stai cercando un’occupazione? Controlla i nostri annunci, CLICCA QUI

Pensioni oggi, ultimissime 3 novembre 2018: ritocchi su lavori usuranti e sistema previdenziale 2018

Secondo quanto dichiarato durante l’assemblea di ieri, il principio dell’automatismo non sarà toccato ma potrebbe essere emanato un decreto direttoriale per tutti i lavoratori che svolgono un lavoro gravoso in Italia.
Entro e non oltre il 31 dicembre 2017, la possibilità di andare in pensione anticipatamente rispetto alle disposizioni delle Legge Fornero sarà realtà per coloro che fanno parte delle categorie di lavoratori già beneficiarie dell’anticipo pensionistico conosciuto anche come Ape Social.

Il rinvio non credo sia la strada. Ci può costare l’UE”, ha chiarito il presidente del Consiglio Gentiloni che ha sottolineato: “I principi generali della norma restano validi. Il Parlamento è sovrano, non escludiamo si possa correggere qualcosa al tavolo con le parti sociali. Possiamo discutere subito di categorie specifiche, individuando i lavori più gravosi, e ragionare anche sui metodi di calcolo dell’aspettativa, fatto salvo la sostenibilità finanziaria”.

Pensioni oggi, ultimissime 3 novembre 2018: ritocchi su lavori usuranti e sistema previdenziale 2018

La Legge di Bilancio 2018 non verrà dunque modificata, lo ha ribadito anche il Ministro Padoan: “Abbiamo concordato che al tavolo tecnico si consideri la possibilità di modificare e migliorare i meccanismi che attualmente determinano la cadenza di adeguamento dell’età pensionabile. Il vincolo che eventuali modifiche non intacchino la sostenibilità del sistema previdenziale, che è un pilastro fondamentale della sostenibilità finanziaria del Paese”. Alla prossima assemblea si terrà conto della “possibilità di estendere le categorie assoggettate ai lavori gravosi” per “vedere di staccarle dal meccanismo di aumento automatico”.

Saranno dunque modificate le griglie della Fornero? Verrà anticipata la pensione anche di 5 anni, rispetto ai 67 previsti nel 2019 dai dati Istat con la speranza di vita? Aspettiamo ulteriori chiarimenti il 13 novembre prossimo.

LEGGI ANCHE: Pensioni oggi, ultimissime, sindacati e Governo Gentiloni al lavoro su l’innalzamento a 67 anni

© 2017, Giorgia Basile. All rights reserved.

Tags: , , ,

0 Comments

Leave a Comment

I più letti

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK!

Facebook Pagelike Widget

ULTIME NEWS

Marzo: 2019
L M M G V S D
« Feb    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
error: © Labor News

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
e rimani aggiornato su...

 

- offerte di lavoro
- pensioni
- concorsi
- novità sul mondo del lavoro

 

INSERISCI LA TUA E-MAIL QUI SOTTO

 

ISCRITTO!