Scrutatori elezioni politiche 4 marzo 2018: compenso, quanto si guadagna ai seggi elettorali?

→ Condividi questo articolo:

Scrutatori elezioni politiche 4 marzo 2018: compenso, quanto si guadagna?

Studenti e inoccupati è l’occasione giusta per ottenere un guadagno extra svolgendo il lavoro di scrutatore alle elezioni del prossimo 4 marzo 2018. Manca poco alla prima domenica di marzo, data in cui verrà deciso il futuro politico dell’Italia per i prossimi 5 anni. I posti da occupare sono diversi, sia per eleggere il nuovo partito che costituirà l’Esecutivo in carica, sia per lavorare durante le elezioni regionali di Lombardia e Lazio. Di seguito tutti i dettagli da sapere sulle elezioni del 4 marzo 2018 per lavorare come scrutatore.

> SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK, CLICCA QUI!



Scrutatori elezioni politiche 4 marzo 2018: compenso, quanto si guadagna?

Compenso scrutatori elezioni 4 marzo 2018

Quanto guadagna un scrutatore? Solitamente coloro che lavorano per scrutinare le schede elettorali hanno un compenso fisso di 12o euro che può essere incrementato con un bonus di 25 euro in più per ogni scheda elettorale aggiuntiva. Un esempio esplicativo è stato l’Election Day della Lombardia e del Lazio. Durante la giornata gli scrutinatori sono riusciti a guadagnare per una scheda elettorale in più, 150 euro netti.

Scrutatori elezioni politiche 4 marzo 2018: compenso, quanto si guadagna?

Come diventare scrutatori

La possibilità di diventare scrutatore viene tutelata dall’art.1 della legge 8 marzo 1989 n.95. Con l’iscrizione all’albo si è subordinati ai termini e alle modalità di legge, entro al mese di novembre di ogni anno. Lo scrutatore deve inoltre essere in possesso dell’elettorato arrivo e deve inoltre aver assolto gli obblighi scolastici. Il titolo di studio richiesto è previsto dalla normativa vigente al momento del conseguimento del titolo stesso.

Per coloro che vogliono fare dunque domanda per diventare scrutatori, dovranno seguire la procedura indicata nell’art. 6 della legge 8 marzo 1989 n.85 (modificato dall’art.9, comma 4, della legge 21 dicembre 2005, n.270, e dall’art.3-quinquies, comma 1, del decreto-legge 3 gennaio 2006, n.1, come inserito dalla legge di conversione 27 gennaio 2006, n.22).

Scrutatori elezioni politiche 4 marzo 2018: compenso, quanto si guadagna?

Date scelta scrutatori 4 marzo 2018

Quando vengono selezionati gli scrutatori per le prossime elezioni politiche? Il Governo riporta le seguenti informazioni:

“Alla stregua delle indicate modifiche normative, la designazione degli scrutatori tra le persone iscritte all’albo deve avvenire – tra il 25° e il 20° giorno antecedenti la data del voto, in seduta pubblica preannunziata due giorni prima con apposito manifesto – con il criterio della nomina all’unanimità da parte dei componenti della Commissione elettorale comunale (composta dal sindaco e da alcuni consiglieri comunali) o, nel caso che non si raggiunga l’unanimità, con una procedura di nomina per votazione.”

LEGGI ANCHE: BNL BNP Paribas lavora con noi 2018: assunzioni e offerte di lavoro

© 2018, Nicoletta Esposito. All rights reserved.

Tags: , , ,

0 Comments

Leave a Comment

I più letti

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK!

ULTIME NEWS

settembre: 2018
L M M G V S D
« Feb    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
error: © Labor News

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
e rimani aggiornato su...

 

- offerte di lavoro
- pensioni
- concorsi
- novità sul mondo del lavoro

 

INSERISCI LA TUA E-MAIL QUI SOTTO

 

ISCRITTO!